HOME
 
 
 
 



















Sono sempre tanti gli avvenimenti che si vogliono ricordare: il santuario ne ha tantissimi.  Dopo la seconda Apparizione avvenuta nel 1586, le varie ricostruzioni e ammodernamenti succedutisi, vogliamo fissare una prima data: 12 luglio 1886 - Terzo Centenario dell'Apparizione. Pochi giorni dopo, il 20 luglio 1886, venne concesso il decreto per l'Incoronazione, ma a causa dei lavori in corso i festeggiamenti vennero rinviati al 5 settembre 1896. All'avvenimento partecipò anche il chierico Angelo Roncalli, futuro Papa Giovanni XXIII.

Dal 3 al 5 settembre 1921 si celebrarono dei grandiosi festeggiamenti per il 25° anniversario dell'Incoronazione. Nel 1928 si conclusero i lavori di ampliamento della chiesa e a fine anno venne inaugurato il nuovo concerto di cinque campane. L'anno successivo fu realizzata la fontana esterna e nel 1931 la cancellata.

Dal 30 agosto al 5 settembre 1936 vennero festeggiati il 40° dell'Incoronazione e il 350° dell'Apparizione. Come da tradizione non mancarono i fuochi d'artificio. Nel 1946 venne ricordato il 50° dell'Incoronazione. Fu un ringraziamento alla Beata Vergine Maria per lo scampato pericolo dalle distruzioni della guerra.

Nel 1956 ebbe luogo un avvenimento inatteso. Dopo solo dieci anni il simulacro della Madonna dei Campi venne trasportato dal santuario alla parrocchia. Fu il neo Cardinale Roncalli in vacanza a Sotto il Monte a chiedere al parroco di Stezzano questo avvenimento, al quale partecipò personalmente.

Il gruppo statuario era collocato nello scurolo, sotto il livello del pavimento, ma lo spazio era troppo angusto. Perciò nel 1957 si fecero dei lavori per la sistemazione della cappella.

Un paio di anni dopo, da alcuni ambienti lasciati liberi, venne ricavata la "Casa del Pellegrino", poi benedetta il 25 settembre 1960 (vennero poi fatti altri lavori di ammodernamento dal 1991 al 1992).

Nel 1982  il prevosto mons. Mario Giavazzi fece sistemare la cappella dell'Apparizione. Il gruppo statuario venne abbassato come a rendere la Vergine più vicina ai fedeli.

Il 12 luglio 1986 venne ricordato il IV Centenario dell'Apparizione.

Dal 31 agosto all'8 settembre 1996 venne festeggiato il Centenario dell'Incoronazione.

E veniamo agli avvenimenti più recenti.

Per tutto l'anno 2000 il santuario è stato incluso tra le chiese giubilari della Diocesi. Sono state predisposte parecchie iniziative. I pellegrini sono aumentati notevolmente, arrivando  persino dalla Polinesia Francese e dalla Bielorussia.

Dal 2001 al 2003 sono stati fatti dei lavori di consolidamento strutturale del santuario con rifacimento dell'impianto di riscaldamento, sistemazione dei tetti e rifacimento delle facciate.

L'Anno eucaristico voluto dal Papa nel 2004 ha introdotto nel programma del santuario una nuova iniziativa: l'Adorazione eucaristica giornaliera.

Nel 2009 è stata donata la statua marmorea di Eric Aman  la  "Madonna dell'Accoglienza",  posizionata appena dopo l'ingresso del santuario.

Il 6 giugno 2010 viene benedetta dall'arcivescovo Loris Francesco Capovilla la statua "Papa Giovanni XXIII", opera dello scultore Italo Ghilardi

Dal 17 settembre al 2 ottobre 2011 viene festeggiato il 425° dell'Apparizione, due settimane intense di attività e preghiera.

Il 2016 "Anno Giubilare della Misericordia" voluto da Papa Francesco vede il nostro santuario come chiesa Giubilare per la Diocesi di Bergamo.

(Il testo sovrastante è stato tratto dal libro del "Gruppo Stezzano la Storia")